Fotografia e Viaggi

Contattateci

Pointblank Str. 14, 54321, California

  • © Carlo Pinasco
  • Route 66 - Chicago
  • © Carlo Pinasco
  • Route 66 -Cadillac ranch
  • Route 66 - Deserto dipinto
  • Route 66 - Chicago
  • Route 66 - Santa Monica
  • © Carlo Pinasco
  • Route 66 - Las Vegas
  • Route 66 - Chicago
  • Route 66 - Grand Canyon
  • Route 66
  • © Carlo Pinasco
  • Route 66 - Chicago
  • Route 66 - Grand Canyon
  • Route 66 - Winslow
  • Route 66 - Las Vegas

Route 66

Viaggio fotografico “on the road” lungo la mitica Route 66

12 – 28 aprile 2018

  • 15 giorni per il viaggio “on the road” per eccellenza
  • Fotograferemo insieme l’America più autentica e colorata
  • La nostra esperienza lungo la mother road vi porterà negli angoli più nascosti della strada simbolo della libertà

Per la sesta volta torneremo sulla mitica Route 66 per un un viaggio fotografico “on the road” come non ne sono mai stati organizzati.

Percorreremo la mitica strada che congiunge Chicago a Santa Monica alla ricerca dei reperti storici e dei personaggi che abitano la provincia americana, dormiremo nei tipici motel, ci fermeremo nelle stazioni di servizio per fotografare quelle storiche a fare rifornimento in quelle moderne.

Viaggeremo con tutta tranquillità sulla vecchia strada evitando le veloci e anonime autostrade e ci fermeremo ogni volta che il paesaggio ce ne fornirà l’occasione: la giornata tipica sarà una lunga sessione fotografica intervallata dagli spostamenti da un sito al successivo. Le occasioni fotografiche saranno innumerevoli e sarete sempre supportati dai nostri master con consigli e suggerimenti.

In media per ogni ora di viaggio avremo altrettanto tempo di sosta per le fotografie e quasi mai viaggeremo per più di un’ora di seguito, la maggior parte delle volte ci fermeremo a scattare ogni 30-40 minuti di guida.

La Route 66, che molti pensano sia una strada scomparsa, è viva e vitale come non mai. Questa storica striscia d’asfalto ha attraversato varie reincarnazioni dalla sua nascita nel 1926. La vecchia strada, o almeno la maggior parte di essa, è sopravvissuta alla nascita di 5 autostrade interstatali che hanno provato invano a prenderne il posto.

Oggi la Route 66 è un veterano con la fama e il prestigio di una celebrità. Dal lago Michigan per 2/3 del continente fino alle spiagge del pacifico, questo è il percorso della Route 66, che coincide con la maggior parte della storia degli USA.

Lungo la strada sono innumerevoli i segni di un’epoca storica ormai passata, le vecchie stazioni di servizio, gli alberghi, i paesi, le attrazioni che negli anni fra le due guerre e fino ai mitici anni 60 hanno creato il mito del sogno americano. Oggi le Highway scavalcano i vecchi paesi, ma la gente che li abita, la gente della Route 66, è ancora lì, ed è sempre gentile e disponibile con chi, e sono tanti, ripercorre la vecchia e mitica strada.

Ma non ci limiteremo alla sola Route 66, dedicheremo 2 notti a Chicago e una a Los Angeles per poterle visitare e fotografare con calma. Al Grand Canyon dedicheremo un’intera giornata e visiteremo il deserto dipinto nel tardo pomeriggio quando i colori sono più saturi.

Il viaggio è riservato ad un massimo di 4 partecipanti.

Ci muoveremo con VAN da 7 posti sui quali porteremo non più di 4 partecipanti e un master per un totale di 5 persone distribuite su 3 file di sedili per VAN: questo è sinonimo di comfort e spazio per persone, bagagli ed attrezzatura fotografica. Dato che in ogni macchina ci sarà un nostro Master, i partecipanti potranno confrontarsi con lui sulle tecniche fotografiche non solo durante le soste fotografiche, ma anche durante i trasferimenti. Il piano di viaggio è stato calcolato attentamente, alla luce delle esperienze fatte sul campo negli anni scorsi, e permetterà di percorrere i quasi 5000 km di strada in modo tranquillo e appagante.

La comune passione per la fotografia sarà, come sempre nei nostri workshop, un collante formidabile per il gruppo dove ognuno dei partecipanti potrà trovare modo di dare sfogo alla propria passione sapendo che i tempi fotografici sono condivisi da tutti.

LIBRO FOTOGRAFICO

Al termine del viaggio i partecipanti potranno inviarci una selezione delle loro foto che saranno utilizzate da noi per creare un magnifico Ebook fotografico formato A4 di circa 100 pagine.

Sarà possibile, su richiesta, far stampare una copia del libro presso una stamperia professionale convenzionata.

Qui potete vederne un esempio, si tratta dei libri realizzati con il contributo dei partecipanti al viaggio fotografico del 2015 e 2016.

Route 66 2016
 
Route 66 2015

Giovedì 12 aprile 2018:

Partenza dall’Italia per Chicago e arrivo in giornata.

Sistemazione in albergo e prima breve visita della città.

Venerdì 13 aprile:

La giornata è dedicata alla visita di Chicago e della parte urbana della Route 66.

Sfrutteremo questa giornata per fornire ai partecipanti i consigli sulle migliori tecniche fotografiche che utilizzeremo nei giorni seguenti e per analizzare e discutere le foto che ognuno avrà portato.

Sabato 14 aprile:

La partenza da Chicago è prevista alle 8 del mattino, l’arrivo a Springfield Illinois alle 19.00 Percorreremo 320km fermandoci a Joliet, Dwight, Pontiac, Mc Lean, Atlanta, Williamsville e Springfield.

La tappa più lunga sarà di 84km da Pontiac a Mc Lean.
Ore di guida: 5. Ore dedicate alla fotografia: 6.

La zona che percorreremo è fortemente urbanizzata, vedremo vecchie stazioni ferroviarie ancora utilizzate, antichi mulini in legno completamente restaurati, storiche stazioni di servizio, enormi murales, palazzi, insegne.

Domenica 15 aprile:

La partenza da Litchfield è prevista alle ore 8, l’arrivo a St Louis MO alle 15.00 Percorreremo 200km fermandoci a Mt Olive e a Staunton.
Ore di guida: 3. Ore dedicate alla fotografia: 5.

La mattina ci recheremo al mausoleo di Lincoln, visiteremo il memoriale ai caduti e il parco che ospita la sua casa.

Da qui ci dirigeremo verso St. Louis fermandoci a Mt Olive e all’Henry’s Rabbit Ranch.

Arrivati sul Mississipi entreremo a St. Louis che potremo visitare nel pomeriggio.

Avremo tempo per vedere e analizzare le foto realizzate fin ad ora e spenderemo molto tempo fotografando il magnifico arco che caratterizza la città.

Lunedì 16 aprile:

La partenza da St Louis è prevista alle ore 7, l’arrivo a Springfield Missouri alle 19.00 Percorreremo 400km fermandoci a Saint Clair, Stanton, Cuba, Devil Elbow.

La tappa più lunga sarà di 150km da Devil Elbow a Springfield.
Ore di guida: 7.30. Ore dedicate alla fotografia: 5.30.

Oggi dedicheremo molto tempo al famoso Old Chain of Rocks Bridge.

Il ponte è oggi pedonale, ma dal 1929 fino al 1967 è stato percorso regolarmente dalle macchine.

Oggi è difficile immaginare le auto moderne percorrerlo, specialmente la curva che lo caratterizza situata proprio nel mezzo del fiume.

Andremo alla ricerca delle vecchie attrazioni oramai dismesse e abbandonate, dei murales di Cuba e delle sue stazioni di servizio completamente restaurate.

Visiteremo anche i vecchi avamposti oggi diventati negozi forniti di memorabilia e utili per fare rifornimento di bibite e snack.

Nel pomeriggio usciremo dall’area urbanizzata per iniziare i lunghi km di campagna sterminata che ci porteranno fino alle coste del pacifico.

Non mancheranno vecchi e stretti ponti, tipiche locande e storiche stazioni di servizio.

Martedì 17 aprile:

La partenza da Springfield è prevista alle ore 7.30 e l’arrivo a Tulsa Oklahoma alle 18.00.

Percorreremo 340 km fermandoci a Chartage, Joplin, Riverton, Quapaw, Miami, Catoosa.

La tappa più lunga è di 123 km da Miami a Catoosa. Ore di guida: 5.30. Ore dedicate alla fotografia: 8
Inizieremo con la visita ad uno degli ultimi Drive Inn ancora in funzione, sarà un ritorno ai tempi di “Happy days”.

Visiteremo a Miami uno storico teatro completamente restaurato.

Arrivati a Tulsa andremo nel locale, ed enorme, negozio Harley Davidson dove sono esposte centinaia di moto.

Mercoledì 18 aprile:

Partenza da Tulsa alle ore 7.00, arrivo a Shamrock Texas alle 19.00. Percorreremo 510 km fermandoci a Hydro, Weatherford, Elk City, Sayre, Erick, Texola.

La tappa più lunga è di 320 km da Tulsa a Hydro. Ore di guida: 9.00. Ore dedicate alla fotografia: 5

Siamo ormai nella grande pianura americana, le distanze fra le varie cittadine, sempre più piccole, si fanno importanti.

È qui che ci si rende conto di quanto poco urbanizzati siano gli USA.

Troveremo vecchie stazioni di servizio, insegne, villaggi ricostruiti, vecchie prigioni, bazar e personaggi a dir poco eccentrici.

Giovedì 19 aprile:

Partenza da Shamrock alle 8.00, arrivo a Amarillo in New Mexico alle 14.30 (arrivando in New Mexico cambia il fuso orario, 1 ora in meno).

Percorreremo 180 km fermandoci a McLean, Clarendon, Groom, Conway. Ore di guida: 4.00 Ore dedicate alla fotografia: 8

Dopo la lunga tappa di ieri oggi avremo modo di riposare ad Amarillo dove arriveremo per l’ora di pranzo.

Qui cercheremo le insegne e i locali tipici della Route 66. Ma le attrazioni più interessanti per noi saranno il Cadillac Ranch e la sua parodia, il Bug Ranch. Solo qui potevano pensare di, letteralmente, piantare nel terreno Cadilac e Maggiolini.

Non mancheranno vecchi motel e vecchie stazioni di servizio. Al tramonto saremo al famoso Caddilac Ranch per fotografarlo con la luce più adatta a questa stravagante opera d’arte.

Venerdì 20 aprile:

Partenza da Amarillo alle 8.00, arrivo a Tucumcari alle 13.30 soste a Vega, e Adrian.

La tappa più lunga è di 104 km da Adrian a Tucumcari.

Ore di guida: 3 Ore dedicate alla fotografia: 8

Da Amarillo dopo 80 km arriveremo ad Adrian, al MidPoint cafè, esattamente a metà strada fra Chicago e Los Angeles per poi proseguire fino a Tucumcari dove arriveremo per l’ora di pranzo.

Il pomeriggio è dedicato al riposo e all’analisi critica delle foto realizzate fino ad oggi.

Sabato 21 aprile:

Partenza da Tucumcari alle 7.00, arrivo a Albuquerque alle 17.00. Percorreremo 390 km fermandoci a Santa Rosa, San Jose.
La tappa più lunga è di 140 km da Santa Rosa a San Josè Ore di guida: 7.30 Ore dedicate alla fotografia: 5.30
A santa Rosa visiteremo il locale museo dell’auto per poi recarci a Santa Fe.

Ne visiteremo il centro storico con le sue strade strette e i suoi palazzi di origine e architettura messicana.

Ad Albuquerque andremo alla ricerca dei suoi murales, delle vie del centro moderno dove cercare i segni della Route 66 e della vecchia città storica con i palazzi e i ristoranti di stampo messicano.

Domenica 22 aprile:

Partenza da Albuquerque alle 7.30, arrivo a Holbrook alle 18.45. (cambio fuso orario) Percorreremo 450 km fermandoci a Budville, Gallup, Deserto dipinto.

La tappa più lunga è di 130 km da Gallup al Deserto dipinto Ore di guida: 5.30 Ore dedicate alla fotografia: 7.30

Percorreremo gli immensi spazi del New Mexico fino a Gallup, arriveremo al Deserto dipinto e alla foresta pietrificata nel tardo pomeriggio quando la luce è più calda ed esalta i colori di questa meraviglia della natura.

Poco prima della foresta pietrificata entriamo in Arizona e cambia il fuso orario (1 ora in meno)

Lunedì 23 aprile:

Partenza da Holbrook alle 7.00, arrivo a Flagstaff alle 16.60.

Percorreremo 175 km fermandoci a Jack rabit ranch, Winslow, Crater, Twin Arrow, Winona. La tappa più lunga è di 35 km dal cratere a twin arrows

Ore di guida: 6.30 Ore dedicate alla fotografia: 9.30

Da Holbrook dopo aver fotografato gli storici Teepee del Motel Wigwanng, le vecchie stazioni di servizio abbandonate e i vecchi ponti ormai in disuso proseguiremo alternando il nulla del deserto ai piccoli villaggi che ai tempi della Route 66 erano pieni di vita e che oggi sono semiabbandonati.

Lungo la strada visiteremo anche il cratere meteoritico per antonomasia, largo 1200 metri e profondo 170, è stato formato da un ‘piccolo’ meteorite di circa 25 metri di diametro. A Winslow potremo fotografare i murales e le vecchie insegne, a Flagstaff cercheremo le insegne e i segni del passaggio della Route 66.

Martedì 24 aprile:

Oggi abbandoniamo la Route 66 per dedicare tutta la giornata al Grand Canyon.

Lo esploreremo con calma fino al tramonto e dormiremo a Williams, stupenda cittadina ricca di cimeli della Route 66

Partenza da Flagstaff alle 6.00, arrivo al Grand Canyon alle 8.30 e giornata interamente dedicata alla visita del Grand Canyon, pernotteremo a Williams

Ore di guida: 3.00 Ore dedicate alla fotografia: 11.00

Mercoledì 25 aprile:

Partenza da Williams alle 8.30 , arrivo a Kingman alle 17.

Percorreremo 200 km fermandoci a Ash Fork, Seligman, Peach Spring, Hackberry, Kingman.

La tappa più lunga è di 50 da HackBerry a Kingman. Ore di guida: 2.00 Ore dedicate alla fotografia: 7.00

Al mattino sessione fotografica a Williams per poi riprendere la Route 66 fino a Kingman.

Lungo la strada troveremo ristoranti tipici, vecchie insegne, case di campagna, bazar e personaggi che possono esistere solo qui.

Giovedì 26 aprile:

Partenza dal Kingman alle 8, arrivo a Barstow alle 19:00.

Percorreremo 370 km fermandoci a Golden Valley, Oatman, Topock, Needles, Goffs, Essex, Amboy, Ludlow.

La tappa più lunga è di 160 km da Las Vegas a Kingman.

Ore di guida: 7.00 Ore dedicate alla fotografia: 6.00

Ritornati sulla Route 66 proseguiremo attraversando la Golden Valley, zona mineraria costellata di città fantasma.

Tornati in pianura proseguiremo attraversando piccole cittadine ricche di vestigia della Route 66.

Venerdì 27 aprile:

Partenza da Barstow alle 8.00, arrivo a Santa Monica alle 14:00. Percorreremo 256 km fermandoci a Calico, Helendale, San Bernbardino.

La tappa più lunga è di 84 km da Helendale a san Bernardino. Ore di guida: 5.00 Ore dedicate alla fotografia: 6.20
Da qui inizieremo a vedere di nuovo una forte urbanizzazione, ma non macheranno spunti interessanti fino ad attraversare l’immensa periferia di Los Angeles e arrivare sul Pacifico a Santa Monica dove la Route 66 finisce.

La sera andremo al Griffith Observatory per vedere Los Angeles dall’alto. Ceneremo in una Steak House su Sunset Boulevard.

Sabato 28 aprile:

Trasferimento in aeroporto per il volo di ritorno

Domenica 29 aprile:

Arrivo in Italia

Route 66

dal 12 al 29 aprile 2018
3990€ Min 3 Max 4 partecipanti

Durata: 18 giorni (17 notti di cui una in volo)
Difficoltà: adatta a principianti ed esperti
Quota fotografi: 3990€*
Quota accompagnatori: 3890€*
*I prezzi sono calcolati sulla base del cambio 1€ = 1,17$

La quota comprende:

  • Noleggio auto con benzina e chilometraggio illimitato.
  • Libro sulla Route 66 (in inglese) con precise indicazioni sul percorso da seguire.
  • Soggiorno in camera doppia in Motel. Le catene utilizzate sono Days Inn,  Roof Inn o similari
  • Ingresso ai parchi e ai musei come da programma.
  • Assicurazione sanitaria con massimale illimitato (nel caso degli USA) + Assicurazione infortunio + Rimpatrio
  • Assistenza fotografica dall’Italia di fotografo professionista (rapporto massimo di 1 Master ogni 4 partecipanti)
  • Attestato di partecipazione
  • Volo da e per l’Italia con partenza da Milano (possibili partenze da altre città, prezzo del volo da confermare al momento dell’iscrizione)

La quota non comprende:

  • Colazioni pranzi e cene per tutta la durata del soggiorno (costo stimato 375€)
  • Supplemento camera singola (900€)
  • Bevande, servizio bar ed extra in genere
  • Tutto quanto non indicato a la quota comprende.

Informazioni e prenotazioni:

Organizzazione tecnica del viaggio:

PUNTO VIAGGIO Snc
P.iva 03405540042
REA CN-288277
Ass.RC 1505000660/U

Vorrei più informazioni: contattatemi

La richiesta non è vincolante per la partecipazione, lascia i tuoi dati e ti contatteremo al più presto.

Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Ripeti la tua email (richiesto)

Il tuo telefono (utile per un contatto più veloce e personale

Il tuo messaggio (facoltativo)

I commenti di chi ha già fatto questo viaggio….

Viaggio nella vera provincia americana, esperienza unica come i luoghi e le persone incontrate, paesaggi e scenari urbani che cambiavano continuamente, opulenza e povertà, sensazioni di libertà e immensità della natura durante la visita al Gran Canyon, unico neo il tempo nuvoloso che ci ha privati dello spettacolo del tramonto e dell'alba. Grazie a Carlo per la sua infinita pazienza ed ai compagni di viaggio per questo viaggio che per me è stato bellissimo e che chiunque dovrebbe provare ad affrontare da solo o in compagnia almeno una volta nella vita, un'esperienza che ripeterei ancora.
Alida

Master

Carlo Pinasco

Scopri di più »